Salvini: “I vescovoni, Famiglia Cristiana e l’Avvenire non rappresentano i cattolici italiani”
giorgio levi

Salvini: “I vescovoni, Famiglia Cristiana e l’Avvenire non rappresentano i cattolici italiani”

Se non fosse la sera di Natale ci sarebbe da farsi un fottone gigante. Il viceprimo ministro Matteo Salvini ha detto un’altra castroneria delle sue: “Le parole di qualche vescovone, o di Famiglia cristiana o del quotidiano dei vescovi, non rappresentano l’animo dei cristiani e dei cattolici”. Bravo, l’ignorantone nostro. Ma come detto è Natale, … Continua a leggere

Puri e impuri, altra fesseria del M5S. Comincia male il 2019 dell’editoria
giorgio levi

Puri e impuri, altra fesseria del M5S. Comincia male il 2019 dell’editoria

Svolgo la professione del giornalista da più di 40 anni. Ho lavorato, regolarmente assunto e pagato, in almeno 15 testate. Ho avuto editori microscopici, medi e grandi. A volte editori, a volte padroni. Ma mai editori puri, nessuno che avesse come unico interesse commerciale, economico e finanziario la propria casa editrice. Tutti indistintamente impuri. Chi … Continua a leggere

Salvini: “Ci sono italiani che hanno più bisogno di quattrini dell’Avvenire”. La replica del giornale dei vescovi: “Prima di parlare restituisca i 49 milioni che deve allo Stato”
giorgio levi

Salvini: “Ci sono italiani che hanno più bisogno di quattrini dell’Avvenire”. La replica del giornale dei vescovi: “Prima di parlare restituisca i 49 milioni che deve allo Stato”

E’ un botta risposta secco. Il vicepremier Salvini, per giustificare il taglio dei contributi statali all’editoria aveva detto a Radio Uno: “Avvenire, il giornale dei vescovi, prende 6 milioni di contributi pubblici dai cittadini italiani. Penso che una parte di quei soldi possano essere spesi per chi è davvero in difficoltà». La risposta del direttore … Continua a leggere

Ecco il testo completo dell’emendamento M5S che taglia i fondi all’editoria. Ora alla Commissione bilancio del Senato
giorgio levi

Ecco il testo completo dell’emendamento M5S che taglia i fondi all’editoria. Ora alla Commissione bilancio del Senato

L’atto che pone fine ai finanziamenti pubblici all’editoria è l’emendamento n. 1.2464 all’Atto Senato n. 981 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021), a firma del capogruppo al Senato del M5S, Patuanelli, cofirmatari i colleghi Accoto, Gallicchio, Marco Pellegrini, Pirro, Presutto, Turco e Pesco. Il testo … Continua a leggere

Tutte le fakenews del governo sui tagli all’editoria. Il grande abbaglio del M5S
giorgio levi

Tutte le fakenews del governo sui tagli all’editoria. Il grande abbaglio del M5S

Ha ragione il sottosegretario Crimi quando dice che la battaglia per l’abolizione dei contributi pubblici all’editoria e dell’Ordine dei giornalisti è cominciata 10 anni fa. Soltanto che non fu il M5S a farsene carico, ma Beppe Grillo che aveva già messo allora nel mirino giornali e giornalisti. Quasi certamente per ragioni sue personali, altrimenti oggi … Continua a leggere

Ecco quanto guadagnano i giornalisti. Il 66% non supera i 35 mila euro. Aumentano le donne in redazione
giorgio levi

Ecco quanto guadagnano i giornalisti. Il 66% non supera i 35 mila euro. Aumentano le donne in redazione

Sono 35.619 i giornalisti italiani che vivono di questa professione. Su 110 mila iscritti all’Ordine (un po’ di pulizia no?). Nell’ultimo rapporto Osservatorio sul Giornalismo (pubblicato dall’Agcom in collaborazione con Inpgi e Fnsi) e riportato da #TrueNumebers sotto forma di grafico, lo stipendio medio dei 35 mila (nelle rilevazioni rilevazioni del 2000, del 2010 e … Continua a leggere

Il Foglio: “Che cosa fanno gli editori se i giornali hanno senso più per la democrazia che per il profitto?”
giorgio levi

Il Foglio: “Che cosa fanno gli editori se i giornali hanno senso più per la democrazia che per il profitto?”

Su Il Foglio di oggi c’è un pezzo, firmato da Giuliano Ferrara, che andrebbe assolutamente letto per capire dove il nostro modo di pensare i giornali e la professione si sta dirigendo, spesso anche a nostra insaputa. Ferrara racconta la storia dell’americano Weekly Standard, quotidiano (non sempre) conservatore (ma non sempre) che ha chiuso i … Continua a leggere

Contributi ai piccoli giornali azzerati già nel maxiemendamento. Crimi: “Siamo sempre stati contrari a finanziamenti e Ordine dei giornalisti”
giorgio levi

Contributi ai piccoli giornali azzerati già nel maxiemendamento. Crimi: “Siamo sempre stati contrari a finanziamenti e Ordine dei giornalisti”

Lo stolido, e mai domo, sottosgretario Vito Crimi non stupisce più. Ha quattro idee ficcate nella testa e non si sposta di un millimetro. L’altro giorno ha ripetuto il suo mantra a chi accusava il M5S di usare l’arma dell’azzeramento dei contributi all’editoria ai fini della propaganda politica: “Sono dieci anni che siamo contrari al … Continua a leggere