Giornalisti di Repubblica: “Basta parlare di tagli o sarà sciopero”
giorgio levi

Giornalisti di Repubblica: “Basta parlare di tagli o sarà sciopero”

Sciopero, sono pronti a proclamarlo i giornalisti de La Repubblica: “O sarà presentato un piano editoriale per il rilancio oppure sarà sciopero. Basta parlare di tagli”. La nota del Cdr dice:  “L’Assemblea dei giornalisti di Repubblica giudica insufficiente le iniziative a supporto del giornale esposte dall’Azienda e irricevibile il piano di tagli al costo del … Continua a leggere

Opinioni come carburatori. Il presidente della Commissione Cultura della Camera: “Giornali di carta come i motori a scoppio degli anni Trenta”
giorgio levi

Opinioni come carburatori. Il presidente della Commissione Cultura della Camera: “Giornali di carta come i motori a scoppio degli anni Trenta”

Metropolis è un giornale che ha una edizione su carta e una sul web. E’ edito dalla Citypress, società cooperativa, e incassa dallo Stato 437.428,59 euro all’anno come contributo pubblico all’editoria. Il giornale ha intervistato Luigi Gallo (M5S) presidente della Commissione Cultura della Camera. Gallo ad un certo punto dice: “I giornali di carta sono … Continua a leggere

Adesso Crimi frena sui contributi ai giornali: “C’è chi non li prende. Dobbiamo ragionare su questo”
giorgio levi

Adesso Crimi frena sui contributi ai giornali: “C’è chi non li prende. Dobbiamo ragionare su questo”

In fin dei conti, il copione è sempre lo stesso. I ministri del M5S fanno affermazioni roboanti, dichiarazioni di guerra, nel nome del popolo italiano. Poi smentiscono, fanno marcia indietro, accusano i giornali di aver volutamente travisato, si rimangiano quello che hanno detto. E soprattutto frenano. Lo ha fatto anche l’amatissimo Vitone Crimi che per … Continua a leggere

Ecco i 171 giornali che potrebbero perdere i contributi. Piccoli editori e cooperative, 1.000 giornalisti, 10 mila lavoratori nell’indotto
giorgio levi

Ecco i 171 giornali che potrebbero perdere i contributi. Piccoli editori e cooperative, 1.000 giornalisti, 10 mila lavoratori nell’indotto

Sono 171 le testate giornalistiche che potrebbero perdere i finanziamenti dello Stato, per la maggior parte si tratta di cooperative. In totale vi lavorano più di 1.000 giornalisti e 10 mila sono i dipendenti dell’indotto. Le cooperative potrebbero chiudere, altri taglieranno ordinativi e personale. I grandi gruppi editoriali (Gedi, Rcs, Modadori e pochi altri) non … Continua a leggere

Piccole crepe nel M5S sul fronte dell’abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria
giorgio levi

Piccole crepe nel M5S sul fronte dell’abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria

Pare, dico pare, che all’interno del M5S ci sia qualche crepa sul fronte dei finanziamenti pubblici all’editoria. Sembra che non tutti siano così d’accordo. Una parte dei parlamentari ha ormai capito che gli editori impuri, come li definisce Di Maio, ovvero Repubblica, Corriere, Stampa, Messaggero e la quasi totalità della grande editoria non risentirà minimamente … Continua a leggere

Appello ai frequentatori di Facebook e Instagram. Comprate i giornali, non postateli gratis sui social
giorgio levi

Appello ai frequentatori di Facebook e Instagram. Comprate i giornali, non postateli gratis sui social

“Mi fa per favore una fotocopia dell’articolo che poi passo a prenderlo?”. Chi ha frequentato le redazioni di provincia di qualche quotidiano sa che questa è una richiesta che si è sentito fare mille volte. No signora, lei si compra il giornale e se vuole se lo fotocopia tutto. Una volta, l’uomo a cui avevo … Continua a leggere

Finanziamenti pubblici ai giornali. Quanto risparmierà lo Stato. Le cooperative che ne hanno beneficiato. Numeri, tabelle e infografica
giorgio levi

Finanziamenti pubblici ai giornali. Quanto risparmierà lo Stato. Le cooperative che ne hanno beneficiato. Numeri, tabelle e infografica

Il sito #TrueNumbers ha pubblicato questo dettagliato, e molto ben documentato, rapporto sul finanziamento pubblico ai giornali. La fonte delle tabelle, che sono pubblicate, è il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria e i dati si riferiscono al 2016 e 2017. Come si può leggere nei numeri che seguono sono escluse tutte le testate giornalistiche nazionali … Continua a leggere