La buona notizia del 31 dicembre: pronte 60 assunzioni al Washington Post. E in Italia? Beh, Auguri
giorgio levi

La buona notizia del 31 dicembre: pronte 60 assunzioni al Washington Post. E in Italia? Beh, Auguri

Il Washington Post va in contro tendenza e per il prossimo anno si prepara ad allargare la squadra dei suoi giornalisti. Nessuna informazione precisa sul numero, spiega il sito politico, citando Fred Ryan, publisher e ceo del giornale, che avrebbe parlato di diverse dozzine di reporter, ma secondo altre fonti interne la redazione dovrebbe registrare … Continua a leggere

Prorogati di sei mesi il Consiglio nazionale e quelli regionali dell’Ordine dei giornalisti. Si vota a luglio
giorgio levi

Prorogati di sei mesi il Consiglio nazionale e quelli regionali dell’Ordine dei giornalisti. Si vota a luglio

Il Consiglio nazionale e i Consigli regionali dell’Ordine dei giornalisti resteranno in carica fino al 30 giugno 2017. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, nell’articolo 3 del decreto Milleproroghe, disponendo che gli attuali organismi restino in carica per altri sei mesi. Il tempo necessario per consentire al governo di mettere a punto i decreti … Continua a leggere

Altra flessione dei quotidiani. Appena 4 italiani su 10 ne leggono uno al giorno
giorgio levi

Altra flessione dei quotidiani. Appena 4 italiani su 10 ne leggono uno al giorno

Continua la corsa verso il basso delle vendite dei quotidiani. Secondo i dati forniti da Agcom, qui sotto in allegato .pdf,  i quotidiani, nel periodo considerato (2011–2015), le copie totali vendute giornalmente sono passate da 4.8 a 3.1 milioni, registrando una flessione del 35% (-8,4% nel solo 2015). Nel 2015 le copie digitali dei quotidiani … Continua a leggere

Lettera al presidente Inps Tito Boeri
giorgio levi

Lettera al presidente Inps Tito Boeri

Ricevo da Salvatore Rotondo e volentieri pubblico. Esimio Presidente Boeri, scorrendo il suo vasto curriculum il sottoscritto, un modesto pensionato, non può avere dubbi sul fatto che Lei sia dotato di particolare cultura e intelligenza. Una recente circostanza tuttavia mi ha convinto che al tempo stesso Lei non possieda neppure un briciolo di umanità. Nulla … Continua a leggere

Il dopo-Gramellini è cominciato. Chi lo sostituirà alla Stampa? In pole position Mattia Feltri e Alberto Mattioli
giorgio levi

Il dopo-Gramellini è cominciato. Chi lo sostituirà alla Stampa? In pole position Mattia Feltri e Alberto Mattioli

Tra poche settimane  Massimo Gramellini trasloca, il 13 febbraio, dopo 28 anni, lascia La Stampa e va ad occupare la poltrona (che prima non c’era) di vicedirettore ad personam al Corriere della Sera. Risponderà al solo direttore Luciano Fontana. Gramellini, per fugare dubbi che ci fossero dissapori all’interno del giornale dopo la cessione della Stampa … Continua a leggere

Meglio Aleppo o il Cervino. Su Vanity Fair tempesta d’insulti dai social. Il direttore si scusa: “Un momento d’imbecillità, non volevamo offendere”
giorgio levi

Meglio Aleppo o il Cervino. Su Vanity Fair tempesta d’insulti dai social. Il direttore si scusa: “Un momento d’imbecillità, non volevamo offendere”

Un momento d’imbecillità, ma non basta. Il direttore di Vanity Fair si scusa con i lettori mentre da giorni continua una tempesta d’insulti su sito del magazine. Che potesse succedere il finimondo era abbastanza scontato, considerata l’idiozia di un fotomontaggio che basta guardarlo per capire che non tutti ci stanno con la testa. Stupisce che … Continua a leggere

Contrordine compagni: questo accordo non va bene. Clima teso alla Stampa: un’altra presa in giro dell’azienda
giorgio levi

Contrordine compagni: questo accordo non va bene. Clima teso alla Stampa: un’altra presa in giro dell’azienda

L’accordo sindacale, sul quale il Cdr della Stampa aveva ottenuto il via libera dall’assemblea  e che il 22 aveva firmato con l’azienda, non va bene.  Come dimostrano i toni molto aspri  che i giornalisti si sono scambiati via mail e discutendone nelle varie redazioni.  Molti punti dell’accordo lasciano perplessi una gran parte dei redattori. C’è … Continua a leggere