giorgio levi

Meglio Aleppo o il Cervino. Su Vanity Fair tempesta d’insulti dai social. Il direttore si scusa: “Un momento d’imbecillità, non volevamo offendere”

cervino-1

Un momento d’imbecillità, ma non basta. Il direttore di Vanity Fair si scusa con i lettori mentre da giorni continua una tempesta d’insulti su sito del magazine. Che potesse succedere il finimondo era abbastanza scontato, considerata l’idiozia di un fotomontaggio che basta guardarlo per capire che non tutti ci stanno con la testa. Stupisce che nessuno lo abbia capito in tempo. Tant’è. Qui di seguito le scuse su Facebook del direttore Luca Dini e del photo editor Andrea Annaratone.

cervino

Credits

Le scuse del direttore di Vanity Fair Luca Dini

Altre scuse del direttore e quelle del photo editor Andrea Annaratone

Il Fatto Quotidiano

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...