giorgio levi

Palpeggiamenti e richieste di sesso. Molestie in redazione a Vice. Tra le vittime anche la figlia di Veltroni

Jason Mojica, ex capo della redazione di Vice

Baci non richiesti, palpeggiamenti, commenti osceni, richieste di sesso. Subiti e denunciati da oltre venti donne, quasi tutte tra i 20 e 30 anni, da parte di colleghi e superiori all’interno della stessa azienda, Vice : la media company da quasi 6 miliardi di dollari che si rivolge (soprattutto) ai Millennial e produce video per il web e per la tv, compreso il canale americano Hbo.

Tutto nasce da una inchiesta del New York Times.

Tra le vittime anche Martina Veltroni, 30 anni, figlia dell’ex segretario Pd. All’inizio dell’anno, la donna “ha denunciato il suo capo di allora, Jason Mojica, che si sarebbe vendicato, ostacolandola nel lavoro”. I legali della donna hanno affermato che la carriera della loro assistita è stata danneggiata. Lui è stato licenziato. Lei è stata risarcita dall’azienda per il danno subito.

Credits

Il Corriere della Sera

L’inchiesta del New York Times