giorgio levi

Il ciclone Pignatone si abbatte sui giornalisti. “Adesso è panico nelle redazioni”. Lo scrive Piero Sansonetti

Il procuratore di Roma Giuseppe Pignatone interrompe la continuità delle carriere tra magistratura inquirente e giornalismo giudiziario. Rovesciando una tradizione che aveva permesso a un drappello di Pm di lavorare spalla a spalla con i redattori di cronache giudiziarie dei principali giornali italiani. E getta nel panico le redazioni dei quotidiani italiani. Lo racconta qui Piero Sansonetti con un editoriale su Il Dubbio.

Credits

Il Dubbio