giorgio levi

Damilano, che casino la “striscia”. I giornalisti Rai protestano: “L’azienda spieghi perché l’ha scelto”

Marco Damilano ( foto Niccolò Caranti, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons

Marco Damilano, l’ex direttore de L’Espresso qui, si sarebbe accasato felicemente in Rai, dove già era ospite fisso in numerose trasmissioni, a partire da settembre con una striscia quotidiana (20,35-20,45 in coda al Tg3). Con approfondimenti ed editoriali, insomma quello che è nelle sue corde.

Tuttavia, Damilano non ha fatto i conti con i giornalisti dell’azienda, che non sembrano così entusiasti e ora valutano anche la possibilità di uno sciopero. L’incazzatura è generale, il Cdr del telegiornale di Rai2 ha convocato un’assemblea per venerdì 8 aprile in protesta, non solo per la scelta dell’azienda di affidare all’ex direttore de L’Espresso la striscia in questione, a fronte dei circa 2000 giornalisti interni al Servizio Pubblico, ma soprattutto per la coincidenza temporale della striscia con il Tg2 che inizia alle 20,34 circa. Quasi gli stesso motivi della protesta del Tg1, con il comitato di redazione che ricorda anche le recenti edizioni dei telegiornali tagliate, perciò chiede di sapere la ragione per cui l’azienda ha affidato a Damilano questo spazio televisivo.

Credits

La Repubblica

Il Fatto Quotidiano

Il Giornale

Libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...