giorgio levi

L’ex presidente Inpgi Camporese assolto con formula piena: “Il fatto non sussiste”. Chiusa la vicenda Sopaf

L’ex presidente dell’Inpgi Andrea Camporese è stato assolto con formula piena, “perché il fatto non sussiste”, dalle accuse di corruzione e truffa nel processo milanese con al centro la finanziaria Sopaf. La Procura aveva chiesto per lui una condanna a 4 anni e mezzo. Il Tribunale ha invece condannato, in particolare per alcuni episodi di bancarotta, 6 imputati, tra cui Giorgio Magnoni, che era a capo della società, a 8 anni di reclusione. Assolti altri 4 imputati. E’ stata riconosciuta la “assoluta legittimità dell’operato dell’allora presidente dell’Inpgi”. Così il legale Ciro Pellegrino ha commentato la sentenza di stamani del Tribunale di Milano sul caso Sopaf che ha assolto l’ex ‘numero uno’ della cassa previdenziale dei giornalisti, Andrea Camporese, dalle accuse di truffa e corruzione, condannando invece altri 6 imputati, a pene fino a 8 anni, per fatti diversi di bancarotta.
Credits