giorgio levi

Oggi il presidente pro-tempore dell’Ordine dei giornalisti in audizione alla Commissione cultura della Camera. Audio e video allegati

La notizia di oggi (be’ insomma non c’è di meglio a quest’ora del mattino) è che il presidente pro-tempore dell’Ordine nazionale dei giornalisti, il pubblicista Santino Franchina, è in audizione alla Commissione cultura della Camera. Franchina  è stato per anni il vice di Iacopino (fino al giorno in cui si è dimesso) ed è temporaneo perché l’Ordine deve eleggere un presidente professionista, com’è prescritto dalla legge.

Allo stesso tempo però l’Ordine deve indire nuove elezioni per rinnovare il Consiglio nazionale e quelli regionali. Le stesse elezioni che avrebbero dovuto svolgersi un anno fa, bloccate dall’imminente varo della riforma dell’editoria, che conteneva una postilla che riguardava una sorta di riformetta dell’Ordine. O meglio del Consiglio Nazionale che, con le nuove norme, abbassa il numero dei consiglieri da 150 a 60 (40 professionisti e 20 pubblicisti).

Adesso che cosa accade? Che il Cnog dovrebbe eleggere il 20 aprile il presidente professionista (indicato l’attuale tesoriere Nicola Marini, salvo agguati già annunciati) e poi avviare il percorso che porta alle elezioni. Che è complicatissimo, perciò vi risparmio i dettagli. Aggiungo solo che molto probabilmente non si andrà ad elezioni a giugno o luglio, ma verrà chiesta al governo una nuova proroga almeno fino all’autunno. In ballo c’è l’approvazione del regolamento attuativo e ricorsi a valanga di tutti gli scontenti della nuova legge. Che sono molti, a cominciare dai pubblicisti. Perciò tutto questo sta creando un casino gigante dal quale nessuno è in grado di dire, oggi, come e quando se ne potrà uscire.

Forse ne potremo capire meglio oggi alle 13,30 perchè alla Commissione Cultura della Camera c’è l’audizione di Franchina e, non si sa perché, del presidente dell’Ordine del Lazio. C’è una diretta web tv in programma. Alla fine la confusione sarà totale, ma in surrogato ad una televendita può andare.

Credits

La registrazione dell’audizione alla Commissione Cultura della Camera seguire le indicazioni nel menu di destra