associazione stampa subalpina/casagit/fnsi/giorgio levi/giornalisti/inpgi/la stampa/odg/odg piemonte

ELEZIONI 2015 Tallia: “Un futuro c’è, ma il sindacato ha bisogno della fiducia di tutti”

tallia

INSIEME PER LA SUBALPINA . Questo è l’appello al voto di Stefano Tallia, attuale segretario dell’Associazione Stampa Subalpina, ai giornalisti piemontesi in vista delle elezioni del 29 e 30 novembre.

 

C’è un numero dal quale vorrei partire: diciannove donne candidate nella lista “Insieme per la Subalpina” e appena sedici uomini. Se c’è qualcosa che, più di altro, mi dice dell’utilità dell’impegno di questi tre anni, è proprio questo dato. Significa che, pur in un momento di grande crisi, il sindacato è riuscito a camminare nella direzione giusta, avvicinando a sé quei soggetti che, più di altri, subiscono ancora odiose discriminazioni sui luoghi di lavoro. Poi ci sono le colleghe e i colleghi precari che hanno deciso di metterci la faccia sapendo che il loro impegno per gli altri costa e quindi vale ancora di più: un terzo della lista.

Tre anni fa, quando venni eletto alla segreteria dell’Associazione Stampa Subalpina, assunsi l’impegno a tutelare e difendere tutti i colleghi, ma anzitutto i più deboli: i giovani, i precari di lungo corso, le persone che hanno perso o stanno perdendo il posto di lavoro. Lo scrissi nella prima mail che inviai a tutti gli scritti e a quell’impegno ho tenuto fede al meglio delle mie capacità.

Per farlo ho cercato di allargare il fronte delle nostre alleanze e proprio il sindacato dei giornalisti piemontesi è oggi il motore di un fronte ampio che comprende anche i confederali e che chiede con forza interventi che sappiano dare un futuro alla stampa locale e all’emittenza radiotelevisiva. E’ lì che la crisi ha colpito più forte in questi tre anni, anche se le incognite e i timori riguardano l’intero sistema informativo piemontese.

Più ancora che in altri momenti la sola arma a disposizione di una categoria come la nostra è però l’unità. La crisi, è vero, produce paura e nella paura crescono anche gli egoismi: l’illusione che si possano ottenere nuovi diritti sottraendone una parte a chi ne possiede, da una parte, l’incapacità di vedere il disagio di un mondo profondamente cambiato, dall’altra. Ecco, se cadessimo in questa trappola fatta di divisioni e scontro tra le generazioni, credo avremmo già perso.

E invece la scommessa, giusta, è quella che stiamo facendo insieme alla Federazione della Stampa nella discussione sul rinnovo del contratto di lavoro: portare dentro alla casa delle regole chi oggi ne è fuori, dando così stabilità economica e futuro a Inpgi e Casagit.

Futuro. E’ questa la parola che vorrei usare con voi nel dirvi le ragioni per le quali vi chiedo di rinnovarmi la fiducia come segretario dell’associazione.

Futuro perché sono certo che il giornalismo rappresenti in una società democratica quel che l’ossigeno rappresenta per la vita: una componente irrinunciabile. Oggi, lo sappiamo, questa speciale forma di ossigeno è a rischio, ma le possibilità per salvarlo ci sono. Ci sono e ci saranno se sapremo stare uniti, se sapremo chiedere e ottenere nuove leggi di sistema che ci liberino dai conflitti di interesse e assicurino un futuro alle aziende che scommettono su qualità e innovazione. Se sapremo batterci e ottenere condizioni economiche decenti per tutti, perché la libertà non è un’idea astratta ma si fonda anzitutto sulla dignità. Se sapremo, infine, rendere ancor di più il sindacato la casa di tutti i giornalisti: un luogo nel quale costruire rivendicazioni ma anche elaborare progetti, far nascere idee, in una parola, costruire il futuro.

Difficile? Forse, ma questo è il mio impegno. Nessuna promessa ma le note di una bella canzone, la stessa che usai tre anni fa: We shall overcome. Insieme”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...