giorgio levi

Inpgi a picco. “Mattarella pensaci tu”

(a sinistra il presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna al Premio Pestelli)

Nel caso in cui il presidente della Repubblica non avesse niente a cui pensare in questi giorni potrà sempre impegnarsi a leggere il messaggio che gli ha inviato il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Il tema è la disastrosa situazione dell’Inpgi, con l’invito a Sergio Mattarella, e alle sue “mani sensibili”, affinché intervenga per scongiurare l’affondamento della barca.

Ecco il testo.

Il Cnog (consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti) fa appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, supremo garante della Costituzione, perché intervenga nella drammatica situazione che si è determinata a causa della forte contrazione registrata negli ultimi anni, anche a seguito delle trasformazioni tecnologiche, di contratti di lavoro giornalistico che si è inevitabilmente ripercossa sull’istituto di previdenza INPGI. Alla precarietà e alla diffusa elusione di equi compensi si aggiunge la preoccupazione di chi ha versato contributi obbligatori per legge sotto la vigilanza dello Stato e ora rischia incolpevolmente di veder sostanziosamente affievoliti i propri diritti previdenziali, dopo aver assicurato per lunghi anni la concretizzazione del diritto dei cittadini ad essere informati di cui all’art . 21 della Costituzione. Il Cnog mette nella mani sensibili al tema del capo dello Stato la necessità improcrastinabile di una garanzia pubblica anche a tutela dell’autonomia di una categoria vitale come l’ossigeno per la democrazia“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...