Votiamo signori giornalisti, ma che fatica crederci. Ai seggi 1° e 8 ottobre
giorgio levi

Votiamo signori giornalisti, ma che fatica crederci. Ai seggi 1° e 8 ottobre

Alla fine andiamo a votare, con quasi un anno e mezzo di ritardo rispetto alla scadenza naturale. Mi candido anche per questa tornata. Il perché me lo sono chiesto, naturalmente. Una grandissima parte degli iscritti guarda all’Ordine come all’esattore di una tassa.  I più giovani osservano il ruolo che svolge con fastidio o  indifferenza.  Con … Continua a leggere