giorgio levi

Sono 20 i giornalisti italiani sotto scorta. Il 60% a Roma, 2 a Torino

Per la prima volta le autorità italiane hanno reso noto il numero dei giornalisti italiani sottoposti a misure di protezione personale a seguito di minacce. Attualmente sono 20, secondo i dati raccolti da Ossigeno per l’Informazione e diffusi ieri dal vice ministro Bubbico. La distribuzione geografica di protezione ne colloca 12 a Roma (il 60% del totale), 3 a Milano, 2 a Torino, 1 a Caserta, Reggio Calabria e Viterbo.

In Piemonte, soltanto in questi primi 6 mesi del 2017, sono 6 i casi di giornalisti minacciati. In tutto il 2016 erano stati 4 in totale.

Caso Giletti a parte, naturalmente.

Credits

Fnsi

Rai News