giorgio levi

A Novara Davide Casaleggio tiene una lezione ad un corso di aggiornamento per giornalisti. Ma si rifiuta di rispondere alle domande di un cronista

casaleggio

A sinistra Davide Casaleggio oggi a Novara

Il collega Gabriele Madala ha partecipato oggi a Novara ad un appuntamento che valeva anche come corso di aggiornamento professionale per giornalisti nella sede dell’Università del Piemonte Orientale. Tra gli ospiti sul palco degli oratori c’era, tra gli altri, Davide Casaleggio, il guru di Beppe Grillo, figlio di Gianroberto. Madala, nelle sue funzioni di giornalista e di “allievo” del corso chiede a Casaleggio se può rispondere a qualche domanda. Così come si fa sempre in queste occasioni. La cronaca di come è andata la leggete qui sotto. C’è solo da aggiungere che Casaleggio al termine dell’incontro è  fuggito per non rispondere a domande di giornalisti che erano lì per un corso di aggiornamento per giornalisti. Complimenti, si può ben dire questa volta il corso è stato utile.

Davide Casaleggio, figlio di Gianroberto, oggi è a Novara. Interviene a un corso di aggiornamento professionale di giornalisti ma non accetta domande dai giornalisti, pardon: zombie. Io arrivo in anticipo, voglio chiedergli cosa ci fa a una conferenza per gente morta come ci (i giornalisti) definiscono Grillo e compagnia stellata. Mi avvicino, mi presento garbatamente e senza puntargli il cellulare in faccia, non voglio assalirlo, forse è una persona intelligente. “Signor Casaleggio, sono Gabriele Madala, faccio il giornalista, posso farle una domanda?”.

No!”. Ci riprovo argomentando: “Ma questo è un corso di aggiornamento per giornalisti, pensava che nessuno le avrebbe fatto una domanda?”. Risposta, palesemente seccata (guardare “Lie to me” mi ha insegnato tante cose). “Sono qui per fare un intervento, lo vuole ascoltare?”. Io: “Sono venuto apposta, ma vorrei anche farle una domanda”. “Non rispondo a domande”. Forse nessuno lo aveva informato che sul palco ci sarebbero stati Federico Ferrazza, direttore di Wired, che per chi non lo sapesse è un giornalista, Daniele Manca, vice direttore del Corriere della Sera, che per chi non lo sapesse è un giornalista e Massimo Russo, direttore divisione digitale Gruppo l’Espresso che, per chi non lo sapesse, è un posto dove lavorano un sacco di giornalisti”.

Gabriele Madala.

Credits

La Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...