giorgio levi

Nuovo crollo verticale delle vendite. Tutti i quotidiani perdono copie. Anche il mercato digitale non cresce

Secondo il rapporto con elaborazione dati di #TrueNumbers in un anno tutti i grandi giornali italiani hanno dovuto fare i conti con un inesorabile calo nella diffusione delle copie. A febbraio 2018 il giornale che ha avuto, tra cartaceo e digitale, la readership migliore  è stato il Corriere della Sera che ha potuto contare su una diffusione di 297 mila copie al giorno. Alle spalle del quotidiano di via Solferino c’è La Repubblica con le 203 mila copie di diffusione e poi Il Sole 24 Ore, 173 mila copie tra carta e digitale. Tutti quotidiani hanno rispetto a febbraio 2017.

Le cifre dicono: Il Corriere della Sera -5%, La Repubblica -14%, Il Sole 24 Ore -9%. Alcune testate fanno peggio: il Corriere dello Sport del lunedì segna il -22% e Tuttosport del lunedì segna il -19%.

E’ stabile, na non cresce, l’andamento della vendite delle copie digitali.  I 15 quotidiani che in Italia hanno venduto a febbraio 2018 più copie digitali (escluse vendite multiple e abbinate) hanno perso rispetto a febbraio 2017 solo il 3%.

Credits

TrueNumbers