giorgio levi

I giornalisti del Secolo XIX a Marco De Benedetti: “Ripagateci dei sacrifici che abbiamo fatto in 20 anni”

La presentazione del piano industriale  del Gruppo editoriale Gedi non ha ancora una data. A dicembre c’era stato un generico “ne riparliamo a primavera”.  Ad aprile ci sarà l’assemblea degli azionisti. Intanto si registra la prima incrinatura nei rapporti aziendali dal giorno della costituzione di Gedi News Networks (La Stampa+Secolo XIX+ 13 quotidiani locali) . Parte dai giornalisti del Secolo che chiedono che la società li ripaghi “dei sacrifici fatti negli ultimi vent’anni con una rinnovata politica di occupazione”. Questo il comunicato.

Genova. In vista di un nuovo piano riguardante le testate del Gruppo GNN, i giornalisti del Secolo XIX rivolgono all’Editore un appello affinché tuteli con rispetto e affetto il patrimonio di autonomia, indipendenza e indiscutibile eccellenza che questo quotidiano ha sempre rappresentato nella storia del giornalismo italiano.

Per attuare tale tutela è necessario ripagare i sacrifici fatti dai giornalisti del Secolo XIX negli ultimi 20 anni con una rinnovata politica occupazionale e di miglioramento delle condizioni di lavoro. L’assemblea di redazione ha dato mandato alla rappresentanza sindacale per avviare qualsiasi iniziativa utile a raggiungere l’obiettivo”.

Il Cdr

Credits

Il Secolo XIX