giorgio levi

Tempi amari. Dopo 23 anni chiude il settimanale dell’area di Comunione e Liberazione. A casa i giornalisti senza indennità di licenziamento

Dopo 23 anni di pubblicazioni chiude definitivamente il settimanale cattolico Tempi. Giornale a diffusione nazionale, considerato vicino all’area di Comunione e Liberazione e che dal 2011 aveva iniziato una collaborazione con l’Osservatore Romano. Il primo numero è dell’agosto del 1995 con un editoriale, in prima pagina, di Giuliano Ferrara. Dall’ottobre di quest’anno veniva diffuso solo nella versione online. L’altro ieri la chiusura inaspettata. Contrasto durissimo della redazione con la proprietà (da febbraio nelle mani degli imprenditori Valter Mainetti e Davide Brizzi) che hanno negato ai giornalisti l’indennità di licenziamento.

Il comunicato della redazione pubblicato qui, sull’ultimo numero del giornale.