giorgio levi

Più culi, più tette, più copie? For Men (Cairo Editore) scommette ancora sul Maxi Calendario del 2018

Un antico collega dei tempi mondadoriani, di origine veneta, sosteneva che “La mona de’ carta non xe mai bona”. E non c’è alcun dubbio che mai verità è stata più vera di questa. Tuttavia, negli anni Settanta e Ottanta, e perfino Novanta, abbondavano sulle copertine dei giornali culi e tette di ogni dimensione. Compresi Panorama e L’Espresso, che erano l’élite dell’informazione. Eravamo nel pieno della Grande Corsa del sesso a portata di mano, perciò tutti erano ben lieti di adeguarsi.

Ricordo benissimo l’edicola all’inizio di corso Buenos Aires a Milano, quella che stava aperta tutta la notte. Alle 11 quel ciccione dell’edicolante usciva dallo sgabbiotto, toglieva dagli espositori tutti i giornali, come se dovesse chiudere, e li sostituiva con la più grandiosa rassegna stampa del porno che si fosse mai vista in città. Foto giganti, titoloni, mini riviste tascabili, calendari del nudo anche ad agosto e centinaia di video cassette hard, una mercanzia che non aveva eguali. Fino all’alba.

Dal Duemila la prurigine è un po’ calata, soprattutto nella stampa periodica impegnata. La rete ha fatto il resto, come YouPorn non c’è nulla al mondo, basta uno smartphone e non si paga. E’ perciò in ammirevole controtendenza For Men, il mensile di Cairo Editore dedicato alla salute e al fitness. Vende (dati certificati Ads ad agosto) circa 38 mila copie, con il calendario si gioca la carta delle copie di fine anno. In qualche officina, tra una marmitta e una lattina d’olio, si vede ancora, perciò buona fortuna.

Per la cronaca, la protagonista del 2018 è Ria Antoniou (chi è? boh) che dice di avere rifiutato un passaggio in aereo di Cristiano Ronaldo. Afferma di non conoscerlo, perché avrebbe dovuto salire sul suo aereo? E’ quello che tutti noi ci domanderemo per i prossimi 12 mesi.

Credits

Tutte le foto del calendario con Ria Antoniou