giorgio levi

In 10 anni uccisi nel mondo 827 giornalisti. In allegato .pdf il rapporto Unesco che verrà presentato il 17 novembre a Parigi

reporter

Sono 827 i giornalisti uccisi negli ultimi 10 anni mentre stavano svolgendo il proprio lavoro, 213 solo nel biennio 2014-2015. A queste cifre vanno poi aggiunte innumerevoli altre violenze subite dagli operatori dei media, quali rapimenti, detenzioni arbitrarie, torture, intimidazioni e vessazioni, sia offline che online, il sequestro o la distruzione di materiale. Il 17 novembre a Parigi verrà presentato il nuovo Rapporto dell’Unesco “Sicurezza dei giornalisti e il pericolo di impunità”, in occasione della 30° sessione del Consiglio intergovernativo del programma internazionale per lo sviluppo della comunicazione (Ipdc). In questi anni sono morti più giornalisti uomini (195) che colleghe donne (18 negli anni 2014-2015). Come spiega il rapporto: “Differenza che va al di là degli squilibri nella presenta di donne nei media e può in parte essere spiegato con il fatto che un minor numero di giornaliste coprono zone di conflitto”.

Qui sotto in allegato .pdf l’anticipazione del rapporto Unesco.

Associazione Lombarda dei giornalisti

Rapporto Unesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...