giorgio levi

Quel giorno di Togliatti

Unita'

Ha compiuto a luglio 90 anni. Lo incontro per caso a Torino, al fondo di via Garibaldi. Mi dice che sta bene, che è contento di vedermi, è nella top 20 dei giornalisti più anziani. Alto con la camminata diritta, gli occhi blu e lo sguardo che non perde un dettaglio, la voce ferma, la voglia di sapere, la curiosità, l’interesse. Antifascisa e combattente,  passioni e sacrifici,  lotte politiche e desiderio di giustizia. A due passi da noi c’è il palazzo che ospitava la vecchia sede dell’Unità. “Vedi – mi dice – io sono nato esattamente qui, il giorno dell’attentato a Togliatti (1946, ndr). Mi hanno spedito fuori dal giornale perché raccontassi quello che stava succedendo. Ho visto il fiume degli operai dell’Aeritalia arrivare da corso Francia e altri che si aggiungevano ai cortei e altri ancora e ancora. Andavano giù per via Garibaldi, verso la sede dell’Msi”.  Dice proprio così “sono nato qui”, non altrove, non prima, non in una città. In un giorno di tumulti e paura, in un tempo lontano, in un posto con le macchine da scrivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...