giorgio levi

Sembrava un pesce d’Aprile, invece è vero. Fnsi e Fieg hanno prorogato il contratto di lavoro

L'ex amministratore delegato di Mondadori, Maurizio Costa, davanti alla sede del gruppo editoriale, in una foto dell'8 dicembre 2007. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

Maurizio Costa, presidente Fieg, ex amministratore delegato di Mondadori, dal 2015 presidente di Rcs Mediagroup

Pensavo che fosse stato tutto studiato a tavolino. E’ vero che la notizia è andata online il 31 marzo, ma è anche vero che non tutti si gettano ogni ora del giorno sul  sito della Fnsi pieni di ardore e impazienza. Infatti io l’ho letta oggi 1°aprile. Da qui l’idea che fosse il solito scherzetto. Invece è vero. “Il presidente della Fieg, Maurizio Costa, e il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, hanno siglato un accordo in cui, confermando l’impegno a proseguire le trattative, già avviate, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, hanno prorogato fino al 30 settembre 2016 il contratto in vigore”.

Naturalmente c’è sempre una spiegazione per tutto e qui in fondo si può leggere il comunicato integrale.

Magari va bene così, ma le scadenze dei contratti di lavoro hanno un significato, una logica, un senso legato al mondo dell’occupazione e ai suoi mutamenti che sono oggi vere e rapidissime rivoluzioni che cambiano (in genere in peggio) le condizioni dei lavoratori, di chi un posto non ce l’ha, di chi lo ha perso o non lo ha mai trovato. Siamo sicuri che era proprio necessario allungare i tempi? I penso di no, vedremo.

Credits

Fnsi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...