giorgio levi

Con il conflitto generazionale non si va da nessuna parte

pensionati

“Che buco quest’Inpgi!” (foto tratta da Wonderthirties)

 

“Sono i numeri a definire il senso del contributo straordinario e temporaneo che l’istituto di previdenza, nella riforma, chiede ai colleghi pensionati”. Lo scrive il sito Sindacati Regionali di Stampa pubblicando la tabella dell’Inpgi che riassume le cifre dell’operazione “contributo straordinario”, altrimenti conosciuto come “prelievo forzoso”.

tabella-inpgi

Considerazioni politiche a parte su una manovra che sarebbe iniqua e pericolosa e le irritanti posizioni di Camporese in risposta alla lettera aperta partita da Torino, quello che non funziona è il continuo richiamo al conflitto generazionale: “Contributo che si accompagna ai consistenti sacrifici che peseranno sulle spalle dei colleghi attivi e porteranno all’assottigliamento dell’indennità di disoccupazione per chi, magari intorno ai cinquant’anni e a una bella distanza dalla pensione, resta senza un lavoro”.

Anziani contro giovani, pensionati (avidi) contro lavoratori (disoccupati), iscritti al sindacato (lavoratori) contro iscritti al sindacato (pensionati).  Così non si va da nessuna parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...