giorgio levi

L’ira di Giuliano Ferrara sul Pm Gratteri: ma anche i giornalisti e gli intellettuali hanno fatto finta di niente

Giuliano Ferrara (foto indeciso42 Wikipedia)

Mai avevo letto un Giuliano Ferrara così. Stamane, in un suo editoriale su Il Foglio, abbatte tutta la sua ira sull’incensato sceriffo delle Calabrie Nicola Gratteri, al centro della rissa politica, da qualche giorno, per un suo scritto comparso in un saggio di Pasquale Bacco, uno che sulla pandemia ha espresso pensieri deliranti, e che ha ribadito in una burrascosa intervista con David Parenzo e Giuseppe Cruciani a Radio24: “Comandano gli ebrei. I vaccini? Acqua di fogna”. E via con le solite demenziali teorie complottiste. Ma nulla sarebbe se non si fosse messo di mezzo il giudice Gratteri, che aspira tra l’altro alla Procura di Milano.

Giuliano Ferrara, con il suo editoriale, non le manda certo a dire, anzi, come lui stesso afferma, cerca la rissa o meglio la querela per portare Gratteri in tribunale e inchiodarlo una volta per sempre. L’ipotesi di Ferrara è geniale, compratevi Il Foglio che il suo articolo vale da solo il prezzo del quotidiano.

Ma Ferrara ha un richiamo, in tutta questa folle vicenda, anche per i giornalisti, gli intellettuali, le autorità di disciplinamento della magistratura che hanno responsabilità perché hanno “fatto finta di niente, il che è uno scandalo nello scandalo. Hanno lasciato solo chi ha segnalato il fatto madornale di servitori dello Stato che attentano senza basi e senza prove, con il conforto di un inquinante e pervasivo spirito antisemita, alla sua dignità”.

Ferrara chiude dicendo: “non voglio che il mio Paese sia teatro di delirio, e non voglio, credo in piena legittimità, che i deliranti giudichino. Voglio che siano cacciati via e sputtanati”.

Applausi.

One thought on “L’ira di Giuliano Ferrara sul Pm Gratteri: ma anche i giornalisti e gli intellettuali hanno fatto finta di niente

  1. Ferrara contro Caselli
    Ferrara contro Gratteri
    Ferrara servo ben pagato senza onore e dignità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...