giorgio levi

Burhan Ozbilici (Ap), vincitore del World Press Photo 2017 a Video Times: “Un buon giornalista deve anche avere coraggio”.

E’ il fotografo che ha fissato nel suo obiettivo l’istante esatto che passa tra la vita e la morte. Una fotografia passata alla storia e che ha consegnato a Burhan Ozbilici il World Press Photo, premio nato ad Amsterdam nel 1955 per tutelare la libertà di informazione e promuovere il foto giornalismo di qualità. Il 19 dicembre scorso Ozbilici con uno scatto ha immortalato l’assassinio dell’ambascitore russo ad Ankara.

Ozbilici, 59 anni,  è un fotografo dell’Associated Press da più di trent’anni, nella sua carriera ha seguito storie che riguardano non solo la sua Turchia, ma anche la Siria, il Qatar, l’Egitto e la Libia e l’Arabia Saudita.

(AP Photo/Burhan Ozbilici)

Le sue foto sono esposte fino al 26 novembre al Mastio della Cittadella a Torino, insieme ad altre 150 di altri fotoreporter, dal lunedì al mercoledì dalle 10 alle 20, dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 22.

 

Credits

Chi è Burhan Ozbilici

Le immagini su World Press Photo 2017

The Guardian